Uno studio italiano conferma alcuni benefici dell’aleurone, una frazione caratteristica dei cereali integrali

14 Gennaio, 2022

L’opportunità di preferire i cereali integrali ai cereali raffinati è sottolineata da tutte le più recenti linee guida. È infatti noto come la raffinazione rimuova gran parte dei composti contenuti negli strati più esterni del chicco, cui sono attribuiti importanti effetti benefici sulla salute in generale e specialmente a livello cardiometabolico.

In questo studio randomizzato, è stato chiesto a 23 adulti di aggiungere alla propria dieta abituale per 8 settimane, in due periodi diversi (secondo un disegno di tipo cross-over), 5 porzioni al giorno tra pane, pasta e biscotti arricchiti in aleurone (lo strato più interno della crusca di frumento, che viene perso durante la raffinazione ed è ricco di composti ad effetto antiossidante e vitaminico) oppure prodotti equivalenti a base di farina di frumento raffinata. Le diete dei partecipanti allo studio nelle due fasi sperimentali erano isoenergetiche e simili per composizione nutrizionale e differivano quindi per il solo contenuto in aleurone che, nei prodotti arricchiti, oscillava tra 40 e 50 g/die.

Il consumo dei prodotti arricchiti in aleurone ha aumentato le concentrazioni plasmatiche a digiuno di betaina del 15%, e diminuito del 33% l’escrezione urinaria nelle 24h dell’8-isoprostano, un noto marcatore dello stress ossidativo, rispetto all’assunzione della dieta con prodotti a base di farina di frumento raffinata. Il metabolismo glucidico e lipidico postprandiale non è risultato invece influenzato dalla presenza di aleurone, così come le concentrazioni plasmatiche di proteina C reattiva (un marcatore di infiammazione) e di omocisteina. Queste osservazioni potrebbero riflettere il fatto che i partecipanti allo studio, pur essendo in sovrappeso, non erano affetti da rilevanti squilibri metabolici, e potevano quindi non essere particolarmente sensibili ai potenziali benefici di una dieta a base di cereali arricchiti in aleurone; che andranno invece valutati, suggeriscono gli autori, in studi di durata maggiore e in soggetti con problematiche metaboliche più gravi.

A wheat aleurone-rich diet improves oxidative stress but does not influence glucose metabolism in overweight/obese individuals: results from a randomized controlled trial

Costabile G, Vitale M, Della Pepa G, Cipriano P, Vetrani C, et al.
Nutr Metab Cardiovasc Dis. 2021. doi.:10.1016/j.numecd.2021.12.016

BACKGROUND & AIMS: Aleurone is the innermost layer of wheat bran, rich in fiber, minerals, vitamins, phenolic compounds, and betaine. The metabolic effects of aleurone rich foods are still unknown. Our aim was to investigate the effects of consuming a Wheat Aleurone rich diet vs. a Refined Wheat diet for 8 weeks on fasting and postprandial glycemic and lipid metabolism, inflammation, and oxidative stress in overweight/obese individuals.
METHODS AND RESULTS: According to a randomized cross-over study design, 23 overweight/obese individuals, age 56 ± 9 years (M±SD), were assigned to two isoenergetic diet – Wheat Aleurone and Refined Wheat diets – for 8 weeks. The diets were similar for macronutrient composition but different for the aleurone content (40-50 g/day in the Wheat Aleurone diet). After each diet, fasting and postprandial plasma metabolic profile, ferulic acid metabolites and 8-isoprostane concentrations in 24-h urine samples were evaluated. Compared with the Refined Wheat Diet, the Wheat Aleurone Diet increased fasting plasma concentrations of betaine by 15% (p=0.042) and decreased the excretion of 8-isoprostane by 33% (p=0.035). Conversely, it did not affect the fasting and postprandial glucose, insulin and triglyceride responses, homocysteine, and C-Reactive Protein concentrations, nor excretion of phenolic metabolites.
CONCLUSION: A 8-week Wheat Aleurone Diet improves the oxidative stress and increases plasma betaine levels in overweight/obese individuals with an increased cardiometabolic risk. However, further studies with longer duration and larger sample size are needed to evaluate the benefits of aleurone-rich foods on glucose and lipid metabolism in individuals with more severe metabolic abnormalities.

Condividi
Eventi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER NFI

Riceverai la nostra selezione della letteratura scientifica e il mensile AP&B (Alimentazione, Prevenzione & Benessere), pensato per chi vuole conoscere i presupposti di un'alimentazione che dia un contributo attivo allo “star bene”.

Non inviamo spam!
Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.