Uno stile di vita sano si associa a un’aspettativa di vita più lunga e, in media, a un minor numero di anni vissuti con l’Alzheimer

26 Aprile, 2022

Condurre uno stile di vita complessivamente sano rientra tra le principali raccomandazioni dell’OMS per vivere più a lungo e prevenire, o quanto meno rallentare, anche l’insorgenza di Alzheimer o altre forme di demenza, patologie gravi e non guaribili, che riguardano circa 50 milioni di persone in tutto il mondo e che richiedono un approccio terapeutico globale e complesso.  La conoscenza della relazione tra i diversi aspetti che caratterizzano lo stile di vita e lo sviluppo (o la prevenzione) di queste malattie è quindi di particolare interesse in un’ottica di salute pubblica.

Un contributo in tal senso viene da questo studio per il quale sono state raccolte informazioni sullo stato di salute di 2449 americani di età pari o superiore a 65 anni, di cui 339 con morbo di Alzheimer all’arruolamento, afferenti al Chicago Health and Aging Project.  Per valutare la qualità dello stile di vita, i ricercatori hanno preso in considerazione cinque fattori modificabili: dieta adeguata (definita da un punteggio elevato dell’indice MIND Diet), attività fisica moderata o vigorosa per almeno 150 minuti a settimana, vita cognitivamente attiva (segnalata dall’abitudini alla lettura, visite ai musei, giochi come puzzle o cruciverba), astensione dal fumo e consumo moderato di alcol (non più di un drink al giorno per le donne e di due per gli uomini).

Dall’analisi dei dati è emerso che tra le donne e gli uomini con almeno 4 o 5 abitudini sane l’aspettativa di vita totale all’età di 65 anni era di 24,2 e 23,1 anni rispettivamente, e cioè 3,1 e 5,7 anni in più rispetto alle coetanee e ai coetanei con uno stile di vita complessivamente meno sano (nessuno o al massimo un comportamento virtuoso) alla stessa età. Inoltre, gli anni dell’aspettativa di vita a 65 anni trascorsi con demenza di Alzheimer erano dimezzati per i soggetti con lo stile di vita complessivamente migliore rispetto agli uomini e alle donne che seguivano invece uno stile di vita meno salutare (10,8 % vs 19,3 % per le donne e 6,1% vs 12% per gli uomini).  La presenza di 4 o 5 fattori di salute è risultata associata a una maggiore aspettativa di vita a 65 anni anche per le persone senza diagnosi di demenza.

Sebbene si tratti di uno studio osservazionale (con relativi limiti metodologici che impediscono di stabilire un reale nesso di causalità) i risultati ottenuti suggeriscono nel complesso che promuovere stili di vita sani può aiutare non solo a vivere più a lungo, ma anche ad evitare che questi anni guadagnati siano colpiti dall’Alzheimer o da altre forme di demenza

Healthy lifestyle and life expectancy with and without Alzheimer’s dementia: population based cohort study

Dhana K, Franco OH, Ritz EM, Ford CN, Desai P, Krueger KR, Holland TM, Dhana A, Liu X, Aggarwal NT, Evans DA, Rajan KB
BMJ. 2022 Apr 13;377:e068390. doi: 10.1136/bmj-2021-068390. PMID: 35418416

Objective: To determine the impact of lifestyle factors on life expectancy lived with and without Alzheimer’s dementia.

Design: Prospective cohort study.

Setting: The Chicago Health and Aging Project, a population based cohort study in the United States.

Participants: 2449 men and women aged 65 years and older.

Main exposure: A healthy lifestyle score was developed based on five modifiable lifestyle factors: a diet for brain health (Mediterranean-DASH Diet Intervention for Neurodegenerative Delay-MIND diet score in upper 40% of cohort distribution), late life cognitive activities (composite score in upper 40%), moderate or vigorous physical activity (≥150 min/week), no smoking, and light to moderate alcohol consumption (women 1-15 g/day; men 1-30 g/day).

Main outcome: Life expectancy with and without Alzheimer’s dementia in women and men.

Results: Women aged 65 with four or five healthy factors had a life expectancy of 24.2 years (95% confidence interval 22.8 to 25.5) and lived 3.1 years longer than women aged 65 with zero or one healthy factor (life expectancy 21.1 years, 19.5 to 22.4). Of the total life expectancy at age 65, women with four or five healthy factors spent 10.8% (2.6 years, 2.0 to 3.3) of their remaining years with Alzheimer’s dementia, whereas women with zero or one healthy factor spent 19.3% (4.1 years, 3.2 to 5.1) with the disease. Life expectancy for women aged 65 without Alzheimer’s dementia and four or five healthy factors was 21.5 years (20.0 to 22.7), and for those with zero or one healthy factor it was 17.0 years (15.5 to 18.3). Men aged 65 with four or five healthy factors had a total life expectancy of 23.1 years (21.4 to 25.6), which is 5.7 years longer than men aged 65 with zero or one healthy factor (life expectancy 17.4 years, 15.8 to 20.1). Of the total life expectancy at age 65, men with four or five healthy factors spent 6.1% (1.4 years, 0.3 to 2.0) of their remaining years with Alzheimer’s dementia, and those with zero or one healthy factor spent 12.0% (2.1 years, 0.2 to 3.0) with the disease. Life expectancy for men aged 65 without Alzheimer’s dementia and four or five healthy factors was 21.7 years (19.7 to 24.9), and for those with zero or one healthy factor life expectancy was 15.3 years (13.4 to 19.1).

Conclusion: A healthy lifestyle was associated with a longer life expectancy among men and women, and they lived a larger proportion of their remaining years without Alzheimer’s dementia. The life expectancy estimates might help health professionals, policy makers, and stakeholders to plan future healthcare services, costs, and needs

Condividi

AP&B

Eventi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER NFI

Riceverai la nostra selezione della letteratura scientifica e il mensile AP&B (Alimentazione, Prevenzione & Benessere), pensato per chi vuole conoscere i presupposti di un'alimentazione che dia un contributo attivo allo “star bene”.

Non inviamo spam!
Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.