Una metanalisi di studi clinici chiarisce la relazione tra alcune fibre prebiotiche e specifici fattori di rischio cardiovascolare

16 Gennaio, 2024

I fruttani inulino-simili (inulin-like fructans, ITF) sono un gruppo di carboidrati non digeribili e fermentabili contenuti in quantità rilevanti in alcune tipologie di alimenti vegetali, come i porri, le cipolle, i carciofi, le banane, il frumento e la cicoria e oggi ampiamente utilizzati nell’industria alimentare nella preparazione di diverse categorie di prodotti (dolci, prodotti da forno, latticini e prodotti a base di carne). Sono fibre solubili dotate di attività prebiotica, in grado, cioè di promuovere la crescita e la funzione del microbiota intestinale con possibili ricadute positive sulla salute a vari livelli, come dimostrano le associazioni descritte in letteratura con la riduzione del rischio di carie dentali, obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

Gli autori di questa revisione sistematica hanno selezionato 150 studi complessivi, compresi 55 trial randomizzati, che hanno valutato gli effetti dell’assunzione per un periodo medio di 8 settimane di fruttani (10 g al giorno in media) con la dieta, gli integratori o gli alimenti fortificati, sulla salute cardiometabolica e sui fattori di rischio associati, in oltre 2500 soggetti: la metanalisi dei dati ha permesso di rilevare un’associazione con la riduzione del colesterolo LDL plasmatico, soprattutto negli studi di durata superiore alle 6 settimane, oltre che dei trigliceridi, specie nelle persone con pre-obesità o obesità conclamata.  Incerto è invece risultato l’effetto sulla glicemia a digiuno; anche la correlazione tra fruttani e calo ponderale non ha trovato riscontro, data l’assenza di variazioni dell’indice di massa corporea e della circonferenza addominale.

In sintesi, queste osservazioni suggeriscono il ruolo della supplementazione per almeno 6 settimane con fruttani insulino-simili nel controllo del metabolismo lipidico, specialmente nei pazienti con obesità. Tuttavia, secondo i ricercatori la certezza delle prove è generalmente bassa o molto bassa, principalmente a causa dell’eterogeneità tra gli studi inclusi nella metanalisi; essi richiamano l’attenzione sulla necessità di ulteriori trial clinici randomizzati, con una durata più lunga e una maggiore qualità metodologica, per confermare gli effetti dei fruttani inulino-simili sui fattori di rischio cardiovascolari e verificare il potenziale ruolo di questi componenti nella dieta dei pazienti con diabete di tipo 2.

Effects of inulin-type fructans supplementation on cardiovascular disease risk factors: a protocol for a systematic review and meta-analysis of randomised controlled trials

Talukdar JR, Cooper MA, Lyutvyn L, Zeraatkar D, Ali R, Bierbrier R et al.
BMJ Open. 2022 Jul 6;12(7):e058875. doi: 10.1136/bmjopen-2021-058875. PMID: 35793918; PMCID: PMC9260802.Ref

INTRODUCTION: This review aims to assess the effects of dietary supplementation with inulin-type fructans (ITF) compared with no supplementation on cardiovascular disease risk factors in adults and assess the quality of trial reporting using the Consolidated Standards of Reporting Trials (CONSORT) and CONSORT for abstract (CONSORT-A) checklists.
METHODS AND ANALYSIS: We will search randomised controlled trials (RCTs) in MEDLINE, EMBASE, CINAHL, Emcare, AMED and the Cochrane Database of Systematic Reviews from inception to 31 March 2022, without any language restrictions. The RCTs need to administer ITF in adults for at least 2 weeks and assess effects on at least one cardiovascular risk factor. We will exclude RCTs that (1) assessed the postprandial effects of ITF; (2) included pregnant or lactating participants; (3) enrolled participants undergoing treatment that might affect the response to ITF. We will assess the study risk of bias (RoB) using V.2 of the Cochrane RoB tool for RCTs (RoB 2) and the certainty of the evidence using the Grading of Recommendations, Assessment, Development and Evaluations (GRADE) approach. We will pool data using a random-effects model. We will use the χ2 test to compare compliance of CONSORT and CONSORT-A checklists and Poisson regression to identify factors associated with better reporting.
ETHICS AND DISSEMINATION: Ethics approval is not required for secondary analysis of already published data. We will publish the reviews in a peer-review journal.

Condividi

AP&B

Eventi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER NFI

Riceverai la nostra selezione della letteratura scientifica e il mensile AP&B (Alimentazione, Prevenzione & Benessere), pensato per chi vuole conoscere i presupposti di un'alimentazione che dia un contributo attivo allo “star bene”.

Non inviamo spam!
Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.