La supplementazione con un multivitaminico può aiutare a salvaguardare la memoria?

07 Giugno, 2023

È ormai noto che alimentazione e stile di vita svolgo un ruolo importante nella salvaguardia della funzione cognitiva, che rappresenta una priorità per una popolazione caratterizzata da aspettativa di vita sempre più lunga e con età media in aumento. In questo contesto appaiono di particolare interesse i potenziali effetti dell’impiego di integratori; secondo ricerche condotte con tecniche di neuro-imaging e test neuropsicologici la supplementazione potrebbe influenzare favorevolmente l’ippocampo, ovvero la struttura encefalica responsabile dei processi legati alla memoria, che è particolarmente suscettibile agli effetti dell’invecchiamento.

Dati interessanti in questo senso emergono dallo studio COSMOS (COcoa Supplement and Multivitamin Outcomes Study), un trial clinico controllato, randomizzato, di grandi dimensioni, disegnato per valutare gli effetti a lungo termine di diverse tipologie di supplementazione sulla funzione cerebrale dai 60 anni in poi. Nell’ambito di questa ricerca, 3.562 soggetti supplementati con un multivitaminico o con il placebo sono stati monitorati via web e sottoposti a una serie di test specificamente studiati per valutare a distanza la funzione cognitiva, e soprattutto la memoria dichiarativa, o esplicita, e cioè la capacità di ricordare nomi di cose, persone e luoghi e di rievocarli.

La supplementazione quotidiana con multivitaminico ha mostrato di migliorare la memoria esplicita rispetto al placebo già dopo un anno, senza influenzare la memoria esecutiva, o la capacità di riconoscere nuovi oggetti. L’effetto, numericamente modesto ma rilevante sul piano pratico, si è mantenuto a 3 anni ed è risultato maggiore per le persone che avevano già una diagnosi di malattia cardiovascolare all’inizio dello studio. Gli autori ipotizzano che la supplementazione possa correggere il deficit di micronutrienti che spesso si riscontra in questa tipologia di pazienti, in associazione a una performance cognitiva ridotta rispetto alla popolazione priva di storia cardiovascolare.

Gli stessi autori sottolineano che, nonostante i risultati siano difficilmente generalizzabili a popolazioni eterogenee per status socioeconomico, che non abbiano accesso alla connessione internet, né una certa abilità nella gestione dei device elettronici, questo studio dimostra che la supplementazione con multivitaminico può essere una strategia sicura per cercare di rallentare il declino cognitivo nell’anziano.

Multivitamin Supplementation Improves Memory in Older Adults: A Randomized Clinical Trial

Yeung LK, Alschuler DM, Wall M, Luttmann-Gibson H, Copeland T, Hale C, Sloan RP, Sesso HD, Manson JE, Brickman AM.
Am J Clin Nutr. 2023 May 24:S0002-9165(23)48904-6. doi: 10.1016/j.ajcnut.2023.05.011. Epub ahead of print. PMID: 37244291.

BACKGROUND: Maintenance of cognitive abilities is of critical importance to older adults, yet few effective strategies to slow cognitive decline currently exist. Multivitamin supplementation is used to promote general health; it is unclear whether it favorably affects cognition in older age.
OBJECTIVES: To examine the effect of daily multivitamin/multimineral supplementation on memory in older adults.
METHODS: The COcoa Supplement and Multivitamin Outcomes Study Web (COSMOS-Web) ancillary study (NCT04582617) included 3562 older adults. Participants were randomly assigned to a daily multivitamin supplement (Centrum Silver) or placebo and evaluated annually with an Internet-based battery of neuropsychological tests for 3 y. The prespecified primary outcome measure was change in episodic memory, operationally defined as immediate recall performance on the ModRey test, after 1 y of intervention. Secondary outcome measures included changes in episodic memory over 3 y of follow-up and changes in performance on neuropsychological tasks of novel object recognition and executive function over 3 y.
RESULTS: Compared with placebo, participants randomly assigned to multivitamin supplementation had significantly better ModRey immediate recall at 1 y, the primary endpoint (t(5889) = 2.25, P = 0.025), as well as across the 3 y of follow-up on average (t(5889) = 2.54, P = 0.011). Multivitamin supplementation had no significant effects on secondary outcomes. Based on cross-sectional analysis of the association between age and performance on the ModRey, we estimated that the effect of the multivitamin intervention improved memory performance above placebo by the equivalent of 3.1 y of age-related memory change.
CONCLUSIONS: Daily multivitamin supplementation, compared with placebo, improves memory in older adults. Multivitamin supplementation holds promise as a safe and accessible approach to maintaining cognitive health in older age.

Condividi

AP&B

Eventi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER NFI

Riceverai la nostra selezione della letteratura scientifica e il mensile AP&B (Alimentazione, Prevenzione & Benessere), pensato per chi vuole conoscere i presupposti di un'alimentazione che dia un contributo attivo allo “star bene”.

Non inviamo spam!
Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.