Etichettatura nutrizionale “front-of-pack”: la posizione della Società Italiana di Nutrizione Umana

13 Ottobre, 2021

Un documento redatto a cura del Consiglio Direttivo e del Comitato Scientifico della Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) affronta il tema dell’etichettatura nutrizionale supplementare “front-of-pack” (o fronte pacco), analizzando in dettaglio le caratteristiche della proposta francese (Nutri-Score) e di quella italiana (Nutrinform Battery).

In generale, gli esperti della SINU sottolineano come i due sistemi si distinguano principalmente per tipologia di approccio: informativo, e quindi educativo, quello di Nutrinform Battery, basato su una rappresentazione grafica di 5 “batterie” (per calorie, grassi totali e saturi, zuccheri e sale) e sulla dichiarazione del contenuto per porzione; interpretativo, e quindi direttivo, quello di Nutri-Score, che assegna ad ogni singolo alimento, sulla base di un complesso algoritmo, una valutazione globale di “qualità” espressa con una lettera associata a un colore (dalla A su sfondo verde scuro alla E su sfondo rosso), basata sulla composizione di 100 g di prodotto. Osservano inoltre che, mentre l’approccio informativo, come quello alla base di Nutrinform Battery, rischia di duplicare informazioni già incluse nell’etichetta obbligatoria, le proposte più sintetiche, interpretative, come Nutri-Score sono basate su un’eccessiva semplificazione del messaggio e tendono solamente a orientare le scelte del consumatore, senza fornirgli strumenti utili per comprendere il contributo del singolo alimento alla dieta complessiva.

Gli autori del documento rilevano poi alcune criticità specifiche dei due sistemi di etichettatura fronte pacco. Da una parte Nutri-Score, che è frutto di un calcolo del quale il consumatore non può in alcun modo comprendere il procedimento, è basato sul contenuto di energia, nutrienti e specifici componenti in 100 g di prodotto, tralasciando quindi completamente il concetto di porzione, e cioè di quantità effettivamente consumata, che è determinante dell’impatto del singolo alimento sulla dieta.  Inoltre, nessuno degli studi pubblicati su Nutri-Score fino ad oggi ha dimostrato alcun effetto sulla conoscenza nutrizionale del consumatore, che da una lettera e un colore non è in grado di capire quale nutriente o componente dell’alimento lo possa caratterizzare in senso positivo e/o negativo.

D’altro canto, Nutrinform Battery, nato dal lavoro congiunto dei Ministeri dello Sviluppo Economico, della Salute, degli Affari Esteri, delle Politiche Agricole, Ambientali e forestali e sotto la supervisione tecnico-scientifica del CREA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia agraria)-Alimenti e Nutrizione, ha all’attivo solo due lavori scientifici pubblicati che ne dimostrano il livello di comprensione da parte del consumatore e può essere di difficile interpretazione per le persone comuni, anche perché il messaggio che vuole comunicare appare in contraddizione con il principio della batteria (ad esempio del telefono cellulare) al quale si è portati più comunemente a pensare.

Gli esperti concludono che, se l’obiettivo principale dell’etichettatura nutrizionale “front-of-pack” è contrastare la malnutrizione per eccesso contribuendo al controllo dell’obesità e delle altre malattie cronico-degenerative non-trasmissibili, e quindi favorire, attraverso scelte nutrizionali più sane e consapevoli, il miglioramento delle abitudini alimentari, Nutrinform Battery appare maggiormente focalizzato in questo senso e da preferire a Nutri-Score.

“Front-Of-Pack” Nutrition Labeling.

SINU Scientific Board, SINU Scientific Committee
Nutr Metab Cardiovasc Dis. 2021 Aug 4:S0939-4753(21)00342-2. doi: 10.1016/j.numecd.2021.07.021. Epub ahead of print

Excess intake of energy, sugars, salt and saturated fats is an important causal factor of obesity and related non-communicable diseases. In order to help consumers to make healthy food choices, many European countries have developed proposals for “front-of-pack” food labeling, intended as an integration to the nutritional information provided by the mandatory nutritional declaration. Based on the European strategic program “Farm to Fork”, the intention is to achieve a harmonized front-of-pack label proposal by Q4 2022. Among the different proposals, the one which received most attention by experts and greater feedback by the EU member countries is the Nutri-Score, a tool based on an algorithm whereby a “quality” category ranging from A to E is assigned to each single food on a background colored from dark green to dark orange. As an alternative to Nutri-Score, the NutrInform Battery has been developed by Italy in association with a few other EU member states: this proposal is objectively alternative to the Nutri-Score proposal due to a different underlying philosophy, in particular for its informative and educational intent rather than purchase orientation. The present document, prepared by the Scientific Board and reviewed by the Scientific Council of the Italian Society of Human Nutrition, represents the scientific-based position of the Society in relation to the general theme of front-of-pack labeling and in particular to the dualism created between the Nutri-Score and NutrInform Battery proposals.

Condividi

AP&B

Eventi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER NFI

Riceverai la nostra selezione della letteratura scientifica e il mensile AP&B (Alimentazione, Prevenzione & Benessere), pensato per chi vuole conoscere i presupposti di un'alimentazione che dia un contributo attivo allo “star bene”.

Non inviamo spam!
Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.