Calcolo formatosi all’interno della colecisti, del coledoco o delle vie biliari intraepatiche. Possono essere costituiti da colesterolo (molto rari allo stato puro) o più frequentemente sono di tipo misto (colesterolo associato a sali di calcio sotto forma di bilirubinato, carbonato o fosfato) oppure sono formati da pigmenti biliari.