News

  • La correlazione tra olio d’oliva (almeno tre cucchiai al giorno) e minore rischio di mortalità prematura rilevata nello studio Moli-Sani è solo in parte mediata dall’effetto su alcuni fattori di rischio cardiovascolari, come la pressione e la frequenza cardiaca

  • ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER NFI

    Riceverai la nostra selezione della letteratura scientifica e il mensile AP&B (Alimentazione, Prevenzione & Benessere), pensato per chi vuole conoscere i presupposti di un'alimentazione che dia un contributo attivo allo “star bene”.

    Non inviamo spam!
    Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

  • Il consumo settimanale di un solo uovo, secondo questo studio osservazionale condotto negli USA, attenuerebbe il rischio di incorrere in questa grave patologia. La colina, riccamente presente nel tuorlo, potrebbe essere responsabile dell’associazione rilevata

  • L’assunzione di alimenti ricchi in microrganismi vitali è inversamente correlata alla mortalità totale e per cause cardiovascolari. La riduzione del rischio, che permane dopo l’aggiustamento per la qualità della dieta, sarebbe attribuibile agli stessi microrganismi